mercoledì 23 luglio 2014

Curriculum sociale - Vi spiace se parliamo di me?


Un grande professore che purtroppo non c'è più, se doveva parlare di sé in un intervento pubblico, si scusava con i presenti dicendo che tutto ciò era terribilmente piccolo borghese, anche se raccontava delle lauree Honoris Causa ricevute all'estero. Era lo stile di un epoca in cui certe categorie avevano un senso, molto prima (pochi anni fa) dei selfies e dell'ego in libera vendita su Internet. Purtroppo i tempi attuali richiedono una rivisitazione della massima degli antichi romani “la moglie di Cesare non solo deve essere onesta, ma deve anche sembrarlo”. 
Ora, dato che purtroppo a tutti può venire in mente di denigrare qualcuno senza sapere di cosa si parla, è bene lasciare sulla rete un comodo mezzo di smentita, quale il proprio “curriculum sociale” (rubo l'idea ai bilanci sociali, anzichè economici, degli amici del volontariato con cui condivido l'avventura di Io NonRischio).
Qui, parlando di me, voglio rispondere alla domanda di un avventato (ma non certo sprovveduto) frequentatore di social network che mi ha chiesto cosa faccio io per i cittadini riguardo al tema della sismicità indotta. Qui sotto ho riportato la lista degli eventi di cui ho recuperato traccia dall'agenda o dalla posta elettronica, ma non posso giurare di essermi scordato qualcosa e me ne scuso con qualche amico che mi abbia invitato da qualche parte in Italia e io me ne sia scordato. Più oltre c'è anche un curriculum più scientifico, giusto per togliere il dubbio che io parli di cose che non conosco giusto per il gusto di cenare una sera a ribollita ed una a bollito misto con mostarda cremonese.
  • Partecipazione al comitato di esperti richiesto dalla Provincia di Modena per ottenere un parere scritto circa il proposto impianto di stoccaggio gas a Rivara (Modena), poi acquisito dalla Regione Emilia-Romagna in opposizione al progetto., dal 2009 al 2011
  • Incontro pubblico “Stoccaggio di Gas Romanengo – Parliamone” Organizzato dal Comitato Cittadini di Soncino 25 novembre 2011
  • Convegno su “Lo stoccaggio di gas naturale nei giacimenti depletati della pianura Padana – Il caso di Bagnolo Mella”, organizzato dal Comune di Bagnolo Mella il 28.05.12.
  • Partecipazione in diretta da Mirandola alla trasmissione televisiva “Porta a Porta” sul progetto di stoccaggio a Rivara., 31.05.2012
  • Convegno risorse energetiche organizzato da ORG Basilicata, intervento su “Sismicità indotta in Italia”. Potenza, 30/11-2/12/2012
  • Istituzione di un Gruppo di Lavoro sulla Sismicità Indotta presso l’Ordine Nazionale dei Geologi. Roma, 19/2/2013
  • Workshop su Sismicità Indotta organizzato da Osservatorio Ambientale Val d'Agri. 2 interventi su “Sismicità indotta in Italia” e “Rete sismica di Collalto”. Marsico Nuovo (PZ), 15/3/2013
  • Partecipazione a conferenza dei servizi Regione ER su pericolosità sismica e monitoraggio sismicità per il progetto di raddoppio impianto geotermico ad uso teleriscaldamento Ferrara Est (Mucciarelli e Priolo). Ferrara, 12/3/2013
  • Partecipazione ad assemblea pubblica per progetto di aumento capacità di stoccaggio gas presso la concessione di Sergnano, organizzata da Coordinamento Comitati Ambientalisti Lombardia. Pianengo (CR), 23/4/2013
  • Predisposizione di un parere scritto sulla VIA del Progetto Bagnolo Mella Stoccaggio, richiesto da Coordinamento Comitari Ambientalisti Lombardia
  • Giornata di seminari scientifici sul tema: Sismicità Indotta. Presentazione: Rete di Collalto: esperienza nel monitoraggio sismico di un deposito naturale utilizzato per lo stoccaggio di gas naturale. Organizzato da INGV, Roma, 8/5/2013
  • Partecipazione a incontro pubblico per il progetto di un nuovo impianto di stoccaggio del gas, sul tema pericolosità sismica e monitoraggio sismicità. Lugo di Romagna (RA), 09/5/2013
  • Incontro pubblico organizzato dall’Ordine dei Geologi, sul tema sfruttamento degli idrocarburi, stoccaggi, pericolosità sismica e monitoraggio sismicità. Bologna, 27/5/2013
  • Partecipazione ad assemblea pubblica per progetto di aumento capacità di stoccaggio gas presso la concessione di Sergnano (Priolo). Pianengo (CR), 07/6/2013
  • Audizione alla Commissione VIA presso il Ministero dell’Ambiente, del Territorio e del Mare, per discutere delle problematiche emerse nell’ambito del monitoraggio sismico dell’impianto di stoccaggio del gas di Collalto (TV) al termine del primo ciclo di iniezione-estrazione. Roma, 20/6/2013
  • Intervista a Radio3 Scienza sul tema della sismicità indotta da reiniezione di reflui del fracking (Mucciarelli). 27/06/2013
  • Organizzazione di una Sessione su “Sismicità Indotta” al Convegno GeoItalia 2013, Pisa. 18/9/2013
  • Conferenza pubblica sul tema della sismicità indotta. Medolla (MO), 04/10/2013
  • Conferenza pubblica sul tema della sismicità indotta, organizzata dal Comitato No Geotermia Elettrica. Bolsena (VT) 26/11/2013
  • Conferenza pubblica sul tema della sismicità indotta nell'ambito dell'iniziativa “I Caffè della Scienza”, Trieste, 12/12/2013
  • Parere scritto su VIA impianto geotermico sperimentale Castel San Giorgio, richiesto Coordinamento Interregionale Salvaguardia Alfina, Gennaio 2014
  • Conferenza pubblica presso la Sala della Mercede alla Camera dei Deputati sul tema della sismicità indotta, organizzata dalla Rete No Geotermia Elettrica. Roma, 05/04/2014
  • Conferenza pubblica sul tema della sismicità indotta. Casole Val D'Elsa (SI) 07/04/2014
  • Conferenza pubblica su sfruttamento geotermico in provincia di Pisa, organizzata dal Comitato No Geotermia Elettrica. Volterra, 31.03.2104
  • Partecipazione presso il Ministero Sviluppo Economico ad un incontro organizzato dalla Rete No Geotermia Elettrica. Roma, 05/04/2014
  • Conferenza pubblica su VIA estrazione CO2 a Certaldo (FI) 05.06.2104
  • Intervista a Radio3 Scienza sul tema del Laboratorio Cavone. 07/06/2014
  • Parere scritto su VIA impianto geotermico sperimentale Montenero, richiesto dal legale del Comitato Civico Val D'Orcia, 21.07.2014
Perchè penso di intendermene un po' di sismicità indotta?
Dal 1987 al 1998 ho lavorato presso l'Istituto Sperimentale Modelli e Strutture (poi ISMES SpA) occupandomi di reti di monitoraggio e di rischio sismico di grandi strutture. In quel periodo nessuno in Italia si occupava di sismicità indotta,ma grazie alla disponibilità degli enti finanziatori di due monitoraggi (ma come? L'industria non paga per nascondere i dati?) pubblicammo due lavori sulla sismicità indotta dai grandi bacini artificiali:

Piccinelli F.G., Mucciarelli M., Federici P., Albarello D., 1995. The microseismic network of the Ridracoli dam, northern Italy: data and interpretations. PAGEOPH, Vol. 145, No. 1, 97-108.

Giuseppetti G., Zaninetti A., Angeloni P., Mucciarelli M., Federici P., 1996. Fifteen years of acoustic emissions and microseismic activity monitoring at the Passante hydroelectric reservoir. Proceedings of the 1997 ICOLD Conference, 1007-1024.
 
Successivamente nel 2000 mi sono occupato del terremoto di Monte Amiata dell'Aprile 2000, che fece danni a diverse decine di abitazioni, pubblicando anche qui un articolo:

Il Centro di Studio e Ricerca di Sismologia applicata e dinamica strutturale dell'Università di Brescia ha poi avuto il meritorio ruolo di inserire la sismicità indotta tra i potenziali rischi della Pianura Padana con un convegno nel 2009 (poi ripetuto anchequest'anno). In quell'occasione è stato deciso di pubblicare gli atti ed ho così avuto modo di ripercorrere le vicissitudini degli studi di sismicità indotta in Italia tra il 1963 ed il presnete in un articolo poi pubblicato su Ingegneria sismica.

Infine nel 2012, con colleghi dell'OGS siamo riusciti a far inserire la sismicità indotta nei progetti DPC-INGV, ed il risultato è stato un portale internet che inizialmente era dedicato solo agli stoccaggi gas, ma che si sta ampliando alla sismicità indotta in genere attraverso un nuovo progetto appena finanziato che si concluderà nel 2015.

Scusate se ho parlato tanto di me, spero che ora altri parlino di se stessi....

2 commenti:

  1. La seguo da tempo, ha tutta la mia stima INCONDIZIONATA....

    RispondiElimina
  2. Parlino di se stessi, si, magari a uno psichiatra... Anche gli accademici possono averne bisogno, qualcuno ne da evidenti segni.

    RispondiElimina